by the way

Troppo spesso si pensa al fatto di essere lunatici come ad un brutto difetto, qualcosa di veramente esecrabile, da cui prendere le distanze. Eppure, c’è tutto un favoloso mondo dietro questa volubilità del proprio carattere, qualcosa che il normale essere umano non potrà mai comprendere.
L’uomo non lunatico, difatti, ha una visione monodimensionale del mondo – che pur a tre o più dimensioni – gli sta intorno. Una visione striminzita e monotona, che lo porterà ad osservarsi allo specchio e vedere lo stesso volto di sempre, di bere da una tazza il latte a colazione e constatare che abbia lo stesso sapore del giorno precedente, di vedere le stesse persone e provare sempre le stesse cose, di guardare il cielo e vederlo sempre e solo celeste, o grigio.
Dev’essere davvero deprimente.
L’uomo lunatico, invece, gode di alti privilegi preclusi all’occhio e alla mente dell’uomo monocromatico.
Si alza la mattina e, a seconda di un qualche turbamento interiore, molto spesso di natura stocastica, sceglie un universo nuovo dentro il quale vivere la propria giornata.
Guarda il proprio volto allo specchio e vede una persona differente, a volte bella, a volte brutta, a volte giovane, altre invecchiata prematuramente. È qualcosa di fantastico!
Intendiamoci, l’uomo lunatico non fa alcuno sforzo per ottenere questi strabilianti risultati, semplicemente vengono da loro, e vi assicuro che l’esperienza provata è di tutto gusto.
Assaggia il latte mattutino, giudicando che abbia il solito gusto e che gli vada di berlo, oppure lo trova imbevibile e pensa a come può essere stato così masochista da ammannirsi quel disgustoso liquido biancastro per tutto quel tempo.
E così via, anche per i rapporti sociali, un giorno vedi un tuo amico o la tua ragazza e godi inebriato della loro – a volte vuota – compagnia. Altre volte vorresti che, perdio, chiudessero un attimo il becco e ti lasciassero un po’ in pace.
Certo, si debbono considerare tutte le conseguenze del caso, poiché quando si tratta di rapporti sociali possono sorgere numerosi e fastidiosi contrattempi. Io ho imparato a fregarmene col tempo, e ho notato che ciò ben si abbina alla mia capacità straordinaria di vivere in questo universo multidimensionale senza troppi patemi.
Insomma, essere lunatico è una cosa buona, che ti gratifica, non un brutto difetto.

Chi afferma il contrario è solo invidioso.

Annunci

3 Risposte

  1. Sicuramente l’essere lunatico ti fa guardare il mondo sempre con occhi diversi, ad ogni umore. Valuto sia una cosa abbastanza positiva per chi la vive, molto meno per chi si trova sulla strada di tale individuo. E’ una scienza poco esatta e si sa avere a che fare con le scienze poco esatte non giova a molto. Ma è una scienza imprevedibile. E va bene così 🙂

  2. beh, era molto ironico.
    alla fine è un inferno proprio per tutti, però per ogni cosa esiste “l’altro punto di vista”, quindi ho cercato di immaginare la “lunaticità” come qualcosa di diverso e sono uscite fuori queste parole.
    a dire la verità, non so nemmeno perché l’ho scritto (come buona parte degli interventi di questo blog XD).

  3. ahahah significa che hai molto fantasia, e credimi non è per nulla una cattiva cosa xD

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: